Citata dalla Dott.ssa De Mari[1], scrittrice fantasy 60enne di discreto successo e medico:

“mio Dio, tutto sotto censura! Lei non ha mai sentito parlare della gay bowel syndrome, insieme della patologie anali che vengono come conseguenza delle penetrazioni anali?!”

il termine ‘gay bowel syndrome’ è stato coniato negli anni ’70 del secolo scorso e considerato obsoleto e denigratorio, è stato essenzialmente abbandonato [2].
La collezione di sintomi non è infatti specifica degli omosessuali, confinata all’intestino (bowel, in inglese) e nemmeno una sindrome [3].

Non tutti i gay praticano sesso anale abitualmente, ma anzi probabilmente una percentuale che va dal 65% al 75% [4,5].
Tra gli eterosessuali tale percentuale varia dal 3% al 24% (tra i giovani) [6], con un picco di quasi il 40% se si considera le donne che hanno praticato tale attività almeno una volta nella vita.
Pare poco motivato collegare eventuali problemi intestinali legati all’attività sessuale ai gay. Si tratterebbe di una grossolana forma di pregiudizio.

Infatti il termine ‘gay bowel syndrome’ è stato abolito come “obsoleto” dalla Canadian Association of Gastroenterologists nel 2004, e negli USA il Center for Disease Control, descrive il termine come informale e non più in uso dal 2005, se non in contesti di discriminazione nei confronti di uomini omosessuali [7,8].

Bibliografia:

  1. La Zanzara, Radio24, 11 Gennaio 2017
  2. Kaiser A. McGraw-Hill manual: colorectal surgery. 1st ed.USA:McGraw-Hill Professional; 2008.
  3. Scarce M. Harbinger of plague: a bad case of gay bowel syndrome. J Homosex 1997; 34:1–35.
  4. Izazola-Licea, et al. “Sexual behavior patterns and HIV risks in bisexual men compared to exclusively heterosexual and homosexual men.” salud pública de méxico 45 (2003): S662-S671.)
  5. Wei, C. et al “Preference for and maintenance of anal sex roles among men who have sex with men: Sociodemographic and behavioral correlates.” Archives of sexual behavior 40.4 (2011): 829-834.).
  6. Owen, Branwen N., et al. “Prevalence and frequency of heterosexual anal intercourse among young people: a systematic review and meta-analysis.” AIDS and Behavior 19.7 (2015): 1338-1360.
  7. http://www.medicaldaily.com/5-now-defunct-medical-terms-you…
  8. Scarce, Michael. Smearing the Queer: Medical Bias in the Health Care of Gay Men. (New York: Hawthorne Press, 1999): 41.

Disclaimer:
le informazioni fornite hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo; non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione e idealmente non soggetto all’apertura di provvedimenti disciplinari da parte dell’Ordine dei Medici).

Annunci